Piacere consapevole

La birra è incontestabilmente la bevanda popolare numero 1 e quindi anche l´indiscussa bevanda dissetante più amata dagli austriaci. Il consumo pro capite nel 2012 è stato di 108 litri: La birra è molto più di una semplice bevanda dissetante. Oltre all´effetto dissetante il prodotto naturale della birra soddisfa il desiderio di piacere e gioia di vivere. I conoscitori di birra apprezzano la varietà e l´alta qualità della birra locale. Da evidenziare un cambiamento nel tipo di consumo per cui il bevitore che prima consumava una gran quantità di birra adesso preferisce bere piuttosto soltanto per piacere. Il motto dice - gustare con consapevolezza  "la qualità viene prima della quantità!"

Inoltre la birra ha anche un elevato significato sociale e assume quindi un posto particolare all´interno della vita sociale. È fondamentale fare un uso consapevole della birra. Che la birra abbia un effetto curativo e che il moderato consumo sia comunque salutare, questo era già stato stabilito dal famoso dottore Paracelsus ca. 500 anni fa. É la dose che conta. La birra ha effetti positivi, sempre se si consuma con moderatezza. Di questo era consapevole anche Plutarco (46-125 D.C.) "La birra tra tutte le bevande è la più utile, tra i farmaci è il più gustoso, tra gli alimenti il più piacevole." La birra è tra le bevande con il più basso contenuto di alcool. Consumata moderatamente ha effetti sia rilassanti che stimolanti.

Il mito della pancia da birra

Rispetto allo spumante o al vino ha un basso contenuto di calorie. Nemmeno le sostanze contenute nella birra sono causa dell´aumento di peso. Allora da cosa viene la tanto temuta pancia da birra? Come bevanda analcolica e con le sostanze amare contenute la birra stuzzica l´appetito.


In contrasto con altre bevande, la birra ha calorie basse. La birra di Märzen ha quasi 45 kcal/100g, la limonata ha tra 45 e 60 kcal/100g, vino 60 - 65 kcal/100g, latte interno 60 kcal/100g, spumante 100 - 130 kcal/100g e il vino dolce 150 kcal/100g.